Friedrich Hollaender

Share Button

Compositore e paroliere.
Londra, 18 ottobre 1896 – Monaco di Baviera, 18 gennaio 1976.

Friedrich Hollaender

Friedrich Hollaender

Figlio del compositore di operette Victor Hollaender, nel 1901 si trasferì dalla natia Londra a Berlino. Qui ebbe l’occasione comporre le musiche di diverse produzioni di Max Reinhardt, facendosi coinvolgere dalla scena del Kabarett. Insieme a Kurt Tucholsky, Klabund, Walter Mehring, Mischa Spoliansky e Joachim Ringelnatz, lavorò allo Schall und Rauch, al Großes Schauspielhaus, al Wilde Bühne, al Rakete, al Cabaret Größenwahn. In questi anni scrisse le musiche per i testi di molti autori di rilievo, come Ich baumle mit de Beene di Klabund, Heimat Berlin di Walter Mehring, Zieh dich aus, Petronella! di Kurt Tucholsky.

Nel 1919 sposò l’attrice e cantante Blandine Ebinger, che fu per sette anni la sua compagna anche a livello artistico, e per la quale compose diversi brani. Tra questi, il ciclo Lieder eines armen Mädchens e Johnny, wenn du Geburtstag hast.

Tra i molti lavori firmati negli anni ’20, Hollaender firmò le musiche della versione musicale di Kaiserin von Neufundland (l’originale era di Frank Wedekinds), messa in scena nel 1923 al Münchner Kammerspielen. Ma, soprattutto, in questo periodo creò Lanterna magica – Auch eine Revue, il primo spettacolo di rivista interamente scritto e musicato da lui, che debuttò al Renaissance-Theater il 19 febbraio 1926.

Nel 1930 ebbe l’occasione di farsi conoscere anche al di fuori dell’ambiente dei teatri e dei locali di Kabarett, scrivendo le musiche e le canzoni del film Der blaue Engel (L’angelo azzurro, di Josef von Sternberg), cantate da Marlene Dietrich. Tra di esse, anche Ich bin die fesche Lola. L’attrice, da quel momento, divenne la più importante interprete dei lavori di Hollaender.

Nel 1931, nei sotterranei del Theater des Westens, aprì un Kabarett tutto suo, il Tingel-Tangel-Theater.

Marlene Dietrich con Friedrich Hollaender.

Marlene Dietrich con Friedrich Hollaender nel film “Scandalo internazionale” di Billy Wilder, 1948.

Nel 1933, come molti colleghi ebrei, fu costretto a emigrare a causa del nazismo, prima a Parigi, poi negli Stati Uniti. Qui, grazie al successo ottenuto da Der blaue Engel, poté accedere facilmente a Hollywood, firmando le colonne sonore di molti film. Tra di essi, due interpretati da Marlene Dietrich: Destry Rides Again (Partita d’azzardo, di George Marshall, 1939) e A Foreign Affair (Scandalo internazionale, di Billy Wilder, 1948), nel quale apparve al piano per accompagnare l’attrice tedesca. La collaborazione con Billy Wilder proseguì anche con Sabrina (1954). Hollaender ottenne quattro nomination agli Oscar per le colonne sonore di altrettanti film; non ne vinse alcuno, ma nel 1965 gli venne assegnato quello ad honorem.

Nel 1956 tornò in Germania, dove compose le musiche per le riviste del  Theater Die Kleine Freiheit di Monaco di Baviera.

 

Di seguito, la registrazione del 1931 di Johnny, wenn du Geburtstag hast, cantata da Marlene Dietrich.

[I testi di questa opera, se non diversamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Unported in Italia.]

Share Button