Marlene Dietrich

Share Button

Berlino, 27 Dicembre 1901 – Parigi, 6 Maggio 1992.
Cantante, ballerina, attrice.

Marlene Dietrich e Rosa Valetti in "Der blaue Engel".

Marlene Dietrich e Rosa Valetti in “Der blaue Engel”.

Maria Maddalena von Losch, in arte Marlene Dietrich, studiò recitazione nella scuola di Max Reinhardt a Berlino. Dal 1922 cominciò a lavorare sia a teatro che al cinema con piccoli ruoli. Nel 1926 fu ingaggiata per la rivista di Erik Charell Von Mund zu Mund (Di bocca in bocca).
La sua prima apparizione in un cabaret fu nel corpo di ballo dello spettacolo Nachtkabarett, andato in scena il 27 marzo 1928 alla Lustspielhaus di Berlino, organizzato dal comico Guido Thielscher in occasione del suo 50° anniversario artistico. Nel maggio dello stesso anno ebbe la possibilità di esibirsi in qualità di cantante e attrice nello spettacolo di Marcellus Schiffer e Mischa Spoliansky Es liegt in der Luft (È nell’aria).

Nel 1928, mentre recitava in Zwei Krawatten (Due cravatte), spettacolo di Kabarett di Georg Kaiser con le musiche di Spoliansky, venne notata dal regista Josef von Sternberg, il quale la scelse per il film Der blaue Engel (L’angelo azzurro, 1929). Il sostegno del pigmalione von Sternberg e il successo del film fecero decollare la carriera della Dietrich a livello internazionale. Così, il 1° aprile 1930, partì alla volta di Hollywood per dedicarsi al cinema. L’attrice contribuì in modo sostanziale al successo di molti dei suoi film, in virtù di una sensualità aggressiva e ambigua che, talvolta, derivava dalle sue esperienze sui palcoscenici tedeschi; per esempio, la scena di Morocco (Marocco, di von Sternberg, 1930) in cui si esibiva vestita con un frac maschile riprendeva una mîse resa famosa in patria da Anita Berber.

Margo Lion, Oscar Karlweis e Marlene Dietrich

Margo Lion, Oscar Karlweis e Marlene Dietrich

Anche la carriera musicale dell’attrice era inizialmente legata ai cabaret: la sua prima incisione risale al 1928, ed è Wenn die beste Freundin, un brano cantato con Margo Lion tratto da Es liegt in der Luft. Ma rapidamente il suo repertorio si popolò di canzoni tratte dai film nei quali recitava, come Ich bin die fesche Lola (1930) da Der blaue Engel o Quand l’Amour Meurt (1931) da Morocco. Poi, nel 1944, incise una versione di Lili Marlene che, pur destinata alle truppe alleate, diventò celebre ovunque. Questa era solo una parte del suo totale sostegno all’esercito americano nella seconda guerra mondiale, durante la quale si esibì spesso per i soldati al fronte.

Nei primi anni ’50 le sue apparizioni cinematografiche cominciarono a diradarsi, dando modo all’attrice-cantante di rispolverare i vecchi successi musicali legati al cabaret (soprattutto i brani di Friedrich Hollaender) per i concerti che tenne ininterrottamente dal 1953 al 1954 al Sahara Hotel di Las Vegas.

Dopo 50 film e centinaia di concerti e spettacoli in giro per il mondo, Marlene Dietrich morì all’età di 90 anni nel suo appartamento di Parigi. Fu sepolta nello Städtischer Friedhof III di Berlino.

Di seguito, la registrazione di Wenn die beste Freundin di Mischa Spoliansky, cantata da Marlene Dietrich, Margo Lion e Oskar Karlweis:

[I testi di questa opera, se non diversamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Unported in Italia.]

Share Button