Paul Morgan

Share Button

Vienna, 1° Ottobre 1886 – Campo di concentramento di Buchenwald, 10 Dicembre 1938.
Attore, cabarettista, autore, conférencier.

 

Paul Morgan

Paul Morgan

Paul Morgenstern (in arte Paul Morgan) studiò recitazione alla Theater-Akademie di Vienna. Dopo i primi ruoli comici nelle operette, nel 1917 lavorò al Simplicissimus di Vienna in qualità di presentatore (o, meglio, conférencier). Mantenne il suo ruolo anche l’anno seguente, a Berlino, dove si esibì sul palco del Nelson-Theater con lo pseudonimo di Paul Stephan. Nel 1919, con Halbblut di Fritz Lang, iniziò anche la sua carriera cinematografica. A teatro interpretò ruoli comici in diversi spettacoli di varietà, come quelli di Herman Haller e di Erik Charell. Con il collega Kurt Robitschek co-condusse gli spettacoli del Charlott-Kasino. I due, con Max Hansen, il 1° dicembre 1924 aprirono il celeberrimo Kabarett der Komiker.

Qui Morgan affinò la parte più satirica del suo stile, prendendo spesso di mira Hitler e, soprattutto, la sua ossessione antisemita. Tra gli sketch più apprezzati, rimase famoso quello in cui l’attore parodiava gli articoli di quei quotidiani di destra che attaccavano duramente il Kabarett der Komiker. Questo accadeva nel 1926, quando Hitler era considerato quasi un buffone. Ma le cose sarebbero cambiate radicalmente.

Paul Morgan

Paul Morgan

Nel frattempo Morgan fece da conférencier in molti altri cabaret e, più tardi, nei varietà (come il Wintergarten). L’atmosfera di Berlino, però, si stava facendo sempre più tesa, finché una sera il teatro venne assaltato dalle SA (Sturmabteilung, le “camicie brune”, cioè il primo gruppo paramilitare del Partito Nazista). Fu l’ultima goccia: Morgan lasciò la Germania.

In questo periodo si recò a Hollywood dove, per diversi mesi, si dedicò soprattutto al cinema. Di ritorno in Europa, cercò fortuna in Svizzera; ma, nel 1933, la presa del potere da parte dei nazisti lo costrinse a raggiungere la sua Vienna. Qui riprese la sua attività, riunendosi a Kurt Robitschek e proseguendo a interpretare spettacoli di Kabarett. Nel marzo 1938 la situazione precipitò: con l’Anschluss, l’Austria venne annessa alla Germania e, quindi, sottomessa al potere nazista.

Paul Morgan fu arrestato, portato al campo di concentramento di Dachau, poi in quello di Buchenwald, dove morì nel mese di dicembre a seguito di un esercizio punitivo svolto nel gelo invernale.

[I testi di questa opera, se non diversamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Unported in Italia.]

Share Button