Le canzoni del Kabarett raccontate… in laboratorio

| 11 Gennaio 2015
Share Button

Abbiamo avuto l’occasione di essere ospiti della trasmissione “Il Laboratorio del Prof. Odd”, sulla web radio Radio Banda Larga.

In questo contesto bizzarro, popolato da personaggi surreali, un po’ ironico ma in qualche modo anche romantico (quindi assolutamente in linea con l’argomento che trattiamo), abbiamo fatto ascoltare alcuni dei brani più rappresentativi della scena del cabaret e del teatro tedesco negli anni ’20 e ’30.

Tra una canzone e l’altra, ne abbiamo approfittato per riassumere il contesto storico, sociale e artistico che ha portato alla realizzazione di questi lavori.

Nella selezione abbiamo evitato volutamente di utilizzare un criterio troppo restrittivo, preferendo unire ad alcune canzoni del Kabarett scritte e interpretate dagli artisti dell’epoca, anche una scelta di quelle di Kurt Weill e Bertolt Brecht per i loro spettacoli, un brano tratto da L’Angelo Azzurro, nonché una manciata di rivisitazioni contemporanee.

Potete riascoltare l’intera trasmissione sul canale Mixcloud del “Laboratorio” o direttamente con il player qui sotto.

Il Laboratorio del Professor Odd 13 – Kabarett by Professor Odd on Mixcloud

Ecco la tracklist:

01 – Edith Schollwer – Mir ist heut so nach Tamerlan (musica di Rudolf Nelson, testo di Kurt Tucholsky)
02 – Margo Lion – Sex-Appeal (musica di Friedrich Hollaender, testo di Marcellus Schiffer)
03 – Marlene Dietrich – Ich bin von Kopf bis Fuß auf Liebe eingestellt (musica e testo di Friedrich Hollaender)
04 – Klaus Nomi – Falling in Love Again (musica di Friedrich Hollaender, testo inglese di Sammy Lerner)
05 – Nina Hagen e Hans Karl Gruber – Anstatt Dass (musica di Kurt Weill, testo di Bertolt Brecht)
06 – Nick Cave – Mack The Knife (musica di Kurt Weill, testo inglese di Ralph Manheim e John Willett)
07 – Claire Waldoff – Raus Mit Den Maennern Aus Dem Reichstag (musica e testo di Friedrich Hollaender)
08 – David Johansen – Alabama Song (musica di Kurt Weill, testo di Bertolt Brecht)
09 – Max Raabe – Das Nachtgespenst (musica di Rudolf Nelson, testo di Friedrich Hollaender)
10 – Miranda Sex Garden – Havana Lied (musica di Kurt Weill, testo di Bertolt Brecht)
11 – Ute Lemper – Das Lila Lied (musica di Mischa Spoliansky, testo di Kurt Schwabach)

[I testi di questa opera, se non diversamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Unported in Italia.]

Share Button

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Category: Approfondimenti

About the Author ()

Attilio Reinhardt è un entertainer e presentatore di spettacoli di varietà ed eventi, con lo stile dei conduttori del passato. Oltre a questo, è anche autore di pubblicazioni dedicate alla storia e alla cultura del teatro leggero. Dal 2006 a oggi è stato protagonista della scena burlesque, venendo soprannominato “Ambasciatore del burlesque in Italia” a seguito di tanti spettacoli dal vivo e progetti editoriali dedicati all’argomento, come il sito Burlesque.it e il libro Burlesque: curve assassine, sorrisi di fuoco e piume di struzzo. Nel 2013 ha creato il sito Kabarett.it, dedicato al genere d’intrattenimento teatrale tedesco, popolare nel periodo tra le due Guerre Mondiali. Ha collaborato come columnist con il Mitte, il quotidiano italiano di Berlino. Nella stagione 2015/2016 ha scritto e condotto con Sara Cassinotti il programma Radio Variété, su Radio BlaBla. Da settembre 2016 conduce la seconda stagione del suo show mensile Variété Night alla Maison Milano.

Comments are closed.