Die Katakombe

Share Button
Uno dei loghi del Kabarett Die Katakombe

Uno dei loghi del Kabarett Die Katakombe

Il cabaret politico letterario Die Katakombe aprì il 16 ottobre 1929 nei sotterranei della Künstlerhaus di Bellevuestraße 3 a Berlino, su iniziativa di Werner Finck e Hans Deppe.

Lo scarno programma del primo spettacolo riportava semplicemente “Musik, Tanz, Dichtung, Improvisation” (“Musica, danza, poesia, improvvisazione”), ma la compagnia di artisti era nutrita: oltre a Finck e Deppe, c’erano anche Stina Lindblat, Ruth Poelzig, la coppia di ballerine Trudi e Hedi Schoop, Hans Meyer-Hanno, Arnulf Schröder e i Tibor Blue Boys di Tibor Kasics.

Gli spettacoli dei mesi seguenti si avvalsero di sempre maggiori collaborazioni, tra cui quelle di Walter Mehring, Kurt Tucholsky, Kate Kühl, Max Ophüls (autore del decimo spettacolo, andato in scena il 25 marzo 1931), Valeska Gert e altri.

Nel 1932, a causa del cambio di proprietà della Künstlerhaus, il Die Katakombe fu temporaneamente ospitato in altri luoghi della città.

Dalla sua apertura a quel momento, gli spettacoli si erano fatti via via più taglienti, passando dall’iniziale leggerezza a una lucida satira politica. Nei primi tempi della salita al potere dei nazisti, gli argomenti trattati nel Die Katakombe erano moderatamente tollerati, con l’unica regola fondamentale di essere judenrein (cioè “ripuliti” dagli ebrei).

Il 10 maggio del 1935, gli artisti del Kabarett tirarono troppo la corda, ironizzando apertamente su alcune iniziative del Reich, come il Winterhilfe (l'”aiuto invernale” per le famiglie disagiate, organizzato con obiettivi propagandistici). Quindi, su diretto ordine del Ministro della Propaganda nazista Joseph Goebbels, il Die Katakombe venne chiuso, mentre Werner Finck, Heinrich Giesen, Walter Trautschold, Rudolf Platte (il primo autore dei pezzi satirici, gli altri interpreti) vennero presi in custodia protettiva. Il 24 dello stesso mese, il gruppo (tranne Platte) venne trasferito nel campo di concentramento di Esterwegen. Il 26 ottobre del 1936 i tre vennero processati e assolti per insufficienza di prove.

Anni dopo, quando a Werner Finck venne chiesto il significato del nome Die Katakombe, rispose:

Vor 2000 Jahren war die Katakombe der Zufluchtsort der ersten Christen, heute ist sie die Zuflucht der letzten.

(2000 anni fa, la catacomba era il rifugio dei primi cristiani, mentre oggi è il rifugio degli ultimi)

 

 

[I testi di questa opera, se non diversamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Unported in Italia.]

Share Button