Eldorado

Share Button
La facciata dell'Eldorado di Motzstrasse

La facciata dell’Eldorado di Motzstrasse

Eldorado fu il nome di due locali berlinesi: il primo attivo dal 1926 al 1932 al civico 29 di Lutherstrasse, il secondo dal 1928 al 1932 in Motzstrasse 15.

Pur essendo entrambi cabaret, non ospitavano spettacoli di Kabarett in senso stretto; ma li includiamo nel nostro elenco perché rappresentavano un aspetto dei divertimenti notturni della capitale tedesca: quello legato ai diversi orientamenti sessuali. Gli Eldorado erano infatti locali dedicati a una clientela sia maschile che femminile di amanti del travestitismo. All’entrata di entrambi campeggiava infatti la scritta “Hier ist’s richtig!” ovvero “Qui si può!”

La clientela dell'Eldorado di Lutherstrasse

La clientela dell’Eldorado di Lutherstrasse

I raffinati avventori, in linea con l’eleganza dei luoghi, potevano assistere alle esibizioni delle orchestre (ritmi seducenti in stile francese e argentino nel primo caso, più orientato al ballo swing nel secondo), di cantanti maschili in panni femminili (repertorio francese anche qui; addirittura la diva del secondo Eldorado era Muguette, che interpretava le canzoni della più celebre Mistinguett), danza e, talvolta, bizzarri numeri di spogliarello.

L’ascesa del nazismo contribuì alla chiusura di entrambi i cabaret. La pulizia voluta da Hitler, ironicamente, portò alla trasformazione dell’Eldorado di Motzstrasse in uno dei principali luoghi della campagna elettorale del partito nazionalsocialista.

Nel 1932, in Motzstrasse, l'edificio dell'Eldorado venne occupato dai nazisti. © Landesbildstelle Berlin & the United States Holocaust Memorial Museum

Nel 1932, in Motzstrasse, l’edificio dell’Eldorado venne occupato dai nazisti. © Landesbildstelle Berlin & the United States Holocaust Memorial Museum

[I testi di questa opera, se non diversamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Unported in Italia.]

Share Button