Küka (Künstler-Kaffee)

Share Button

Dal 1919 al 1930, in Budapester Straße, vicino alla Chiesa commemorativa dell’Imperatore Guglielmo (Kaiser-Wilhelm-Gedächtniskirche), il luogo d’incontro per gli artisti non ancora affermati era il Küka (Künstler-Kaffee, appunto, caffè degli artisti).

Qui, molti autori e attori mossero i loro passi, sfruttando l’opportunità di esibire la propria arte. Tra di essi, anche Kurt Gerron.

Il luogo fu frequentato anche da Max Colpet, Werner Finck, Annemarie Hase, Resi Langer, Erich Mühsam, Erich Kästner, Karl Schnog, Ernst Toller.

Nel mese di aprile 1930, in seguito alla partecipazione dell’autore satirico rivoluzionario Erich Weinert, che declamò i suoi scritti nel locale, il Küka fu costretto alla chiusura.

[I testi di questa opera, se non diversamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Unported in Italia.]

Share Button