Sguardi d’artista sulle notti berlinesi

| 10 Febbraio 2014
Share Button

I tanti divertimenti notturni della capitale tedesca negli anni ’10, ’20 e ’30 sono stati raccontati attraverso diversi mezzi: dai libri, al teatro, al cinema, alla fotografia, alla pittura. Proprio su quest’ultima vogliamo soffermarci.

Abbiamo fatto una piccola selezione di disegni e dipinti che alcuni artisti hanno dedicato alla vita nei locali e nei cabaret del tempo, scegliendo tra chi ha effettivamente vissuto quei luoghi, in quelle situazioni, in quegli anni: Otto Dix, George Grosz, Jeanne Mammen, Rudolf Schlichter, Gert Wollheim, Wladimir Zabotin.

Una serie di testimonianze che, in certi casi, in virtù dei filtri dovuti agli sguardi dei rispettivi artisti, possono restituire il sapore di un momento ben più di una fotografia.

[I testi di questa opera, se non diversamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 3.0 Unported in Italia.]

Share Button

Tags: , , , , ,

Category: Approfondimenti

About the Author ()

Attilio Reinhardt è un entertainer e presentatore di spettacoli di varietà ed eventi, con lo stile dei conduttori del passato. Oltre a questo, è anche autore di pubblicazioni dedicate alla storia e alla cultura del teatro leggero. Dal 2006 a oggi è stato protagonista della scena burlesque, venendo soprannominato “Ambasciatore del burlesque in Italia” a seguito di tanti spettacoli dal vivo e progetti editoriali dedicati all’argomento, come il sito Burlesque.it e il libro Burlesque: curve assassine, sorrisi di fuoco e piume di struzzo. Nel 2013 ha creato il sito Kabarett.it, dedicato al genere d’intrattenimento teatrale tedesco, popolare nel periodo tra le due Guerre Mondiali. Ha collaborato come columnist con il Mitte, il quotidiano italiano di Berlino. Nella stagione 2015/2016 ha scritto e condotto con Sara Cassinotti il programma Radio Variété, su Radio BlaBla. Da settembre 2016 conduce la seconda stagione del suo show mensile Variété Night alla Maison Milano.

Comments are closed.